Lo sciame delle stelle cadenti Perseidi

aggiornato al 10 Agosto 2015


Durante le serate estive a chi non è mai capitato di alzare gli occhi verso il cielo alla ricerca di qualche "stella cadente"? Ognuno, prima o poi, nel vedere quelle lontane scie luminose, si è ritrovato ad esprimere un desiderio, legandolo ad un fenomeno celeste così rapido e suggestivo.
Da sempre gli uomini, attratti dalla bellezza della volta celeste, hanno osservato stelle cadenti singole o a sciami, ma solo dal secolo scorso sappiamo che cosa sono realmente questi oggetti.

Come e dove osservare

aggiornato al 10 Agosto 2016

Le "Lacrime di S. Lorenzo" sono uno sciame di stelle cadenti che si verifica con massimo attorno al 12-13 Agosto, quando la terra lungo la propria orbita incontra i detriti dispersi dalla cometa Swift-Tuttle. A differenza di altri sciami meteorici si presenta piuttosto simile da un anno all'altro con una frequenza massima di meteore osservabili in condizioni ottimali di circa 100/120 all'ora (Zenith Hourly Rate).
Non aspettiamoci, quindi, di vedere uno "spettacolo" pirotecnico, ma solo rare e tenui scie effimere come un pensiero. La loro fama deriva, probabilmente, non dalla loro spettacolarità, bensì da un insieme di fattori: tradizione popolare legata al martirio di San Lorenzo (il 10 Agosto), la celebre poesia del Pascoli, che immortala in versi, "il pianto" del cielo e, non ultimo, forse, quel desiderio che anima la gente, in periodo di caldo estivo e clima di vacanze, di evadere dal consueto e riscoprire, in cielo, qualcosa di nuovo e di antico.
Osservando attentamente già nella sera del 10 Agosto, giorno di S. Lorenzo, è possibile scorgere qualche meteora, ma il massimo della loro visibilità è previsto nella notte tra il 12 e il 13 Agosto. Inoltre nel 2016 è possibile che un buon numero di stelle cadenti si possano osservare anche nella notte tra 11 e 12 agosto grazie ad un filamento di polveri che avrebbe subito la perturbazione gravitazionale di giove e quindi si troverebbe su un'orbita leggermente diversa da quella dello sciame principale.
La differenza tra la data della tradizione del giorno di S. Lorenzo e la data reale del massimo (12 agosto) è dovuta al progressivo slittamento delle posizioni degli equinozi, su cui è fissato il nostro calendario, rispetto alle stelle fisse, dell'ordine di circa un giorno e mezzo per secolo. La "precessione degli equinozi" (cioè lo spostamento in cielo del punto in cui si trova il sole agli equinozi) è dovuto alla lentissima rotazione dell'asse di rotazione terrestre nello spazio che si compie in 25786 anni.

La costellazione di Perseo, ove è situato il radiante (cioè il punto da cui sembrano irradiarsi le meteore), sarà visibile per tutta la notte, raggiungendo la massima altezza sull'orizzonte - circa 65 gradi- all'alba. L'intero periodo di osservabilità delle Perseidi si estende comunque, sia pure con minore intensità rispetto al periodo del massimo, dal 15 Luglio al 24 Agosto.
Per osservare le stelle cadenti non sono pero' necessari i telescopi. Basta una buona vista, una comoda sdraio e soprattutto un cielo buio e limpido e tanta pazienza.

Serata pubblica Mercoledì 12 Agosto 2015 Villa Toeplitz - Varese

aggiornato al 10 Agosto 2015

Venerdì 12 agosto 2016, alle ore 20.30, imperdibile appuntamento con la notte delle stelle cadenti presso il parco comunale di Villa Toeplitz di Varese: conferenza ed osservazione del cielo ai telescopi. Ingresso libero e gratuito.
Scarica la mappa.
Scarica la locandina.

 
 
 
Con il patrocinio di:
Pagine offerte da:
In collaborazione con: