Eliofania (minuti di sole) a Varese


L'eliofania è la misura del tempo in cui il sole splende libero da nubi e si misura con l'eliofanografo. Il modello più semplice e tradizionale di eliofanografo consiste in una sfera di vetro (vedi figura) che focalizza i raggi solari su un cartoncino graduato. Il cartoncino viene sostituito ogni giorno e la traccia bruciata indica la presenza di sole.


Il grafico illustra i valori di eliofania medi misurati a Varese presso la sede del CGP dal 1983 al 2010. L'eliofanografo si trova a 10 metri dal suolo, sul tetto dell'edificio, tuttavia quando il sole è molto basso sull'orizzonte risente di qualche ostacolo (cime di alberi, comignoli) e dunque i valori misurati sono leggermente sottostimati (5-10% soprattutto nei mesi invernali).
I minuti di sole totali annuali sono 125'184 contro un valore teorico di 266'679 min, dunque il 47%. I mesi che superano il 50% sono Luglio e Agosto (56%) mentre Aprile, Maggio, Ottobre e Novembre raggiungono solo il 40% di insolazione. Sono difatti nella nostra regione anche i mesi che corrispondono ai più lunghi periodi piovosi.
La minor fluttuazione tra un anno e l'altro si verifica per il mese di Luglio, mentre i mesi invernali Dicembre e Gennaio possono talvolta presentarsi particolarmente nuvolosi o soleggiati rispetto alla media.
Nel Gennaio 2001 l'insolazione fu del 41% inferiore alla media, mentre nel Dicembre dello stesso anno i conti vennero pareggiati con un dicembre con una permanenza del sole del 59% al di sopra delle medie.

Radiazione solare a Varese

La radiazione solare a Varese, misurata presso la sede del CGP ha un valor medio nel periodo 2000-2010 di 1380 KWh/m2 con errore di misura del 5%. In questi ultimi 10 anni il valore minimo è stato 1308 KWh/m2 nel 2002 (anno più piovoso) e il massimo 1525 KWh/m2 nel 2009.
I valori per Varese sono in linea con quelli forniti per la nostra zona dalle mappe di radiazione solare per generazione di energia fotoelettrica, tuttavia in area prealpina esistono cambiamenti importanti del totale dell'irraggiamento annuale dovuto alla presenza di nuvolosità cumuliforme, più frequente e marcata sui pendii delle Prealpi, che riduce sensibilmente l'irraggiamento durante i mesi estivi.
In Italia la radiazione solare annuale è compresa tra i 1200 kWh/m2 delle Alpi e 1750 kWh/m 2 di Sicilia e Sardegna.



Torna a Home Page del Clima a Varese



1996-2011 © Società Astronomica G.V.Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli