Provincia




Comune



Home CGP



Home generale

PAGINE
FORNITE DA:


SISTEMI TELEMATICI
FORNITI DA:

bannercgp


METEOROLOGIA IN "PILLOLE"
Raccogliamo in questa sezione alcune pagine che sviluppano temi a carattere meteorologico e climatico che sono oggetto di frequenti domande da parte dei nostri lettori.
Questa sezione sara' in continuo sviluppo e poiche' alcuni degli argomenti trattati possono essere anche piuttosto complessi, cercheremo di somministrarveli... in "pillole".
Per sottoporci quesiti particolari mandateci una
E-mail

 

LA SCALA DEI VENTI DI BEAUFORT e l'anemometro

Questa scala, proposta dall'ammiraglio inglese Francis Beaufort nel 1806, Ŕ stata adottata universalmente dal 1926.

 
grado
velocitÓ nome vento VENTO MARE altezza onde (metri)
m/sec km /h nodi
0 0-0.5 <1 <1 calma non si  sposta una colonna di fumo calmo -
1 0.6-1.7 1-5 1-3 bava di vento il fumo ondeggia increspato al largo 0.1
2 1.8-3.3 6-11 4-6 brezza leggera si muovono le foglie piccole onde al largo 0.3
3 3.4-5.2 12-19 7-10 brezza tesa si muovono i rami pi¨ piccoli le onde, sempre al largo, raggiungono i 50 cm 1.0
4 5.3-8.5 20-28 11-16 vento moderato si agitano i rami in genere le onde raggiungono 1 m fino a riva 1.5
5 8.6-11 29-38 17-21 vento teso si sollevano polvere e carta onde lunghe e alte fino a 2 m 2.5
6 11.1-14.1 39-49 22-27 vento fresco si piegano gli alberi onde con creste bianche 4.0
7 14.2-17.2 50-61 28-33 vento forte gli alberi vengono scossi onde fino a 3m: le barche non tengono il mare 5.5
8 17.3-20.8 62-74 34-40 burrasca moderata si rompono piccoli rami e vengono mosse le tegole. E' faticoso camminare controvento. onde lunghe e alte oltre5 m. Creste schiumose, navigazione difficile. 7.5
9 20.9-24.4 75-88 41-47 burrasca forte danni alle strutture pi¨ elevate. onde che si infrangono sulla costa violentemente, visibilitÓ scarsa. 10.0
10 24.5-28.5 89-102 48-55 burrasca fortissima danni alle abitazioni e alberi sradicati mareggiate a riva, navigazione difficile anche per le grosse navi, visibilitÓ quasi nulla. 12.5
11 28.6-32.6 103-117 56-63 fortunale gravi devastazioni alle abitazioni e alle attrezzature portuali navigazione pericolosa per tutte le navi e visibilitÓ quasi nulla. 16.0
12 32.7-37 118-133 >64 uragano devastazioni gravissime, case distrutte   >16

Lo strumento che misura la velocitÓ del vento si chiama ANEMOMETRO.

Al Centro Geofisico Prealpino troviamo sia strumenti elettronici ( collegati direttamente o via modem ad un computer) che strumenti meccanici ( i dati vengono registrati da un pennino su appositi diagrammi).

E' composto da  un sensore che misura la velocitÓ del vento ( " mulinello di Robinson" = costituito da 3 coppette che ruotano intorno ad un asse o Elica dell'aeroplanino) e da un sensore in grado di evidenziare la direzione di provenienza del vento ("Banderuola" o coda dell'aeroplanino).

 

anemometro elettronico

anemografo meccanico




Numero visitatori dal 17 Maggio 2001



1996-2001© Società Astronomica G.V.Schiaparelli - l'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale. Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a:


SocietÓ Astronomica G.V.Schiaparelli