Pagina principale

Da WikiBotanica.

Alpi10.jpg
Giardino Montano La serra fredda
Puls2.JPG
Ellner2.JPG

E' tra queste pagine un invito perchè anche chi è il meno provveduto di nozioni botaniche possa eseguire approcci conoscitivi nell'affascinante universo dei fiori, di queste creature viventi ricche di proprietà guaritrici, di profumi, di veleni e di mistero. Forme che paiono sortire dal sogno di un genio matematico e dal desiderio acceso di un artista, tanto ardui e precisi si mostrano i piani geometrici della loro struttura.

Noi dobbiamo imparare a conoscerle per amarle meglio, per agevolarne la riproduzione, per facilitarne la diffusione senza distruggerne le condizioni di vita e di propagazione nel terreno.

...

Con la nostra intelligenza, con la nostra sensibilità, costruiamoci un facile strumento di salvezza: l'educazione naturalistica, il rispetto cioè delle caratteristiche ambientali e morfologiche della vegetazione.

Alcuni di coloro che vanno in montagna vogliono raccogliere fiori. Altrimenti perchè ci vanno? Così sui sentieri, sui crinali dei monti, sui prati e nei boschi si raccolgono fiori per amore del bello, per farne piccolo commercio, per erboristeria, per collezionismo, per poter dire che si è stati in montagna. C'è chi sfoga così il proprio oscuro bisogno di possesso e chi cerca di soddisfare altrettanto oscure esigenze estetiche. Naturalmente questa vocazione "naturalistica" è sbagliata e chi la possiede è bene che soddisfi i propri desideri andando a rifornirsi in un negozio di floricultura: creerà così lavoro in un settore altamente degno: la coltivazione dei fiori per la casa. Andar per boschi, valli o monti a mietere fiori significa al contrario produrre miserie paesaggistiche, distruzioni ambientali, creare spettacoli penosi di inciviltà, realizzare infine la scomparsa del fiore che un tempo si mostrava rigogliosamente a colonie, a schiere. Se poi intelligenza, educazione, autodisciplina, motivi e ragioni non bastano ad orientare le nostre volontà, allora c'è la legge che impone il rispetto anche a chi non vuole averne.

Ricordiamo, in tale spirito e per tali intendimenti educativi, economici e sociali che la Costituzione italiana sancisce all'art. 9 la difesa del paesaggio quindi anche dei fiori che del paesaggio sono una preziosa componente.

-Salvatore Furia-
Il sito è ancora in fase di elaborazione, ci scusiamo per eventuali mancanze di contenuti o difetti grafici.


 
 
Logo giardino.jpg
Il Giardino Montano

Il Giardino sorge sulla sommità del Parco regionale Campo dei Fiori . È dedicato al grande botanico Ruggero Tomaselli , studioso di merito internazionale , che fu sostenitore del Giardino fin dagli inizi. La Signora Giuseppina Tomaselli ha donato tutte le pubblicazioni del marito all’Università di Pavia e alla Cittadella di Campo dei Fiori. Come le altre istituzioni della Cittadella , il Giardino fu ideato nel 1956 dal Gruppo Naturalistico, strenuo propositore della Legge Regionale sui Parchi e sulle Riserve Naturali.


 
 
Nuvola apps kuickshow.png
Entra nel giardino

Hai visto un fiore all'interno del nostro giardino e vuoi sapere che cos'è? ecco la pagina che fa per te:

Riconoscimento fiore

Per una divisione più sistematica delle piante:

Famiglie botaniche

Vuoi scoprire le varie forme dei semi?

Atlante fotografico dei semi

Lo sapevi che molte piante hanno effetti sul corpo umano?

Fitofarmaceutica


Cartella blu.jpg
Nuvola apps filetypes.png
Cosa fiorisce in questo mese?

Questo mese fiorisce:

Angelica silvestris.jpg Angelica sylvestris

Campanula roccioni.JPG Campanula rotundifolia

Gitta6.JPG Agrostemma githago

Cerastium-1.JPG Cerastium arvense

Seguieri2.JPG Dianthus seguieri

G. repens

Sassifraga2.JPG Saxifraga crustata

Silene acaulis.jpg Silene acaulis

Alba1.JPG Silene alba

Silene dioica.jpg Silene dioica

Sempervivum.jpg Sempervivum arachnoideum

Tectorum.JPG Sempervivum tectorum

Sedum-2.JPG Sedum album

Rododendrum Ferrugineum (2).JPG Rhododendron ferrugineum

Genziana Kochiana.JPG Gentiana kochiana

Gentiana verna.jpg Gentiana verna

Ipericum (5).JPG Hipericum perforatum

Iris graminea.jpg Iris graminea

Heliantemum.jpg Helianthemum nummularium

Iris 1.JPG Iris pseudacorus

Allsph3.JPG Allium sphaerocephalum

Allium.jpg Arsinum ursinum

Mughetto2.jpg Convallaria majalis

Giglio rosso1.JPG Lilium bulbiferum

Lilum martagon4.JPG Lilium martagon

Orchis maculata.jpg Orchis maculata

Primula auricola3.JPG Primula auricola

Fiore.JPG Primula farinosa

Ciclamini.JPG Ciclamen europaeum o purpurescens

Aconitum.JPG Aconitum vulparia

Aquilegia1.JPG Aqulegia vulgaris

Vernalis.jpg Pulsatilla vernalis

Pulsvulg1.JPG P. vulgaris

Talictrum Aquilegifolium (2).JPG Talictrum aquilegifolium

Digitalis Lutea (2).jpg Digitalis grandiflora

Campanula rot1.JPG Campanula rotundifolia



Cartella verde.jpg
Nuvola apps filetypes.png
Cartina Interattiva
Mappagiusta.jpg

Clicca sull'immagine per accedere alla cartina interattiva.

Cartella verde.jpg
Nuvola apps date.png
Immagine del giorno
Polmonaria 1.jpg

Clicca sull'immagine per ingrandirla.

Cartella verde.jpg
Nuvola apps date.png
Lo sapevi che...
In Gran Bretagna il cerastio viene chiamato "Orecchio di topo" (letteralmente sarebbe field mouse-ear chickweed, cioè cerastio orecchia di topo dei campi), nomignolo spesso attribuito anche ad altre varietà di piante spontanee.



Scopri altre curiosità nel sito!

In Wikibotanica sono contenute pagine o riferimenti ad usi farmaceutici di piante o parti di esse.

In ogni caso gli scrittori delle suddette pagine o gli amministratori di Wikibotanica NON DANNO CONSIGLI MEDICI. Per ulteriori informazioni riguardo alle avvertenze visitare questa pagina:

Clicca qui per le Avvertenze

Cartella verde.jpg
Nuvola apps date.png
Ultime pagine aggiunte