In ricordo di massimo piovanelli

15-02-2019 autore: Luca Buzzi

Oggi 15 febbraio 2019 abbiamo dato l’ultimo saluto a Massimo Piovanelli, per quasi cinquant'anni socio e collaboratore della Cittadella di Scienze della Natura “Salvatore Furia”, la Comunità, come la abbiamo sempre chiamata. E’ stato un amico prezioso, che univa sensibilità umana a passione per la scienza e l’arte, in particolare musica ed astronomia, con la capacità di donare sempre, senza riserve, le proprie forze a favore della loro divulgazione e a starci accanto... - Per saperne di più link.

Gelicidio a campo dei fiori del 10 febbraio

11-02-2019 autore: Paolo Valisa

Domenica 10 febbraio è stata una giornata uggiosa a Campo dei Fiori, avvolto nelle nubi e con pioviggini. La temperatura è però scesa a -0.5°C nel pomeriggio e le pioviggini si sono depositate sui rami in direzione opposta al vento con formazione di gelicidio, con forma di lamine di ghiaccio. E' un fenomeno frequente sull'Appennino ma piuttosto raro nel Varesotto. altre info nella nostra pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Cronaca meteo e statistiche climatiche di gennaio

09-02-2019 autore: Paolo Valisa

Il mese di gennaio a Varese è stato di 0.9°C più caldo della media del trentennio di riferimento (1981-2010), grazie alle numerose giornate di favonio dei primi 15 giorni. Il favonio ha soffiato per 164 ore, superando il record precedente per il mese di gennaio che spettava a 2005 e 2017 con 131 ore (statistica dal 1992). La prevalenza di correnti settentrionali ha portato grandi quantitativi di neve in Austria e Germania, ma poca a Sud delle Alpi. I mesi di dicembre 2018 e gennaio 2019 sono stati particolarmente asciutti con solo 19.6 mm di pioggia in totale (5 cm di neve a Varese e 10 cm a Campo dei Fiori). - Per saperne di più link.

Gault, l'asteroide con la coda

09-02-2019 autore: Luca Buzzi

Nelle prime settimane del 2019 stiamo seguendo intensamente l'evoluzione di un asteroide di fascia principale (tra Marte e Giove) che ha inaspettatamente sviluppato una coda, con ogni probabilità a seguito di una collisione con un corpo più piccolo. Per maggiori informazioni visitate la nostra pagina dedicata. - Per saperne di più link.


La neve nei di della merla

29-01-2019 autore: Paolo Valisa

Il 29-30-31 gennaio sono i giorni della merla, che la tradizione vuole i più freddi dell'anno. In realtà mediamente le temperature sono più basse all'inizio di gennaio e nella terza decade sono già risalite di 0.8°C, ma quest'anno sembra che sarà rispettata la tradizione e la merla potrebbe portare anche la neve. Nevicate nei di della merla si sono verificate anche nel 2015, 2014 e 2012. Nel 1986 si accumularono addirittura 68 cm, ma erano altri tempi. Da questa notte e nella mattinata di mercoledì il Varesotto tornerà ad essere imbiancato, probabilmente con spessori tra 5 e 15 cm. - Per saperne di più link.

Allineamento venere, giove, luna

24-01-2019 autore: Paolo Valisa

Le ultime due stelle a svanire nella luce del crepuscolo del mattino, non troppo alte sull'orizzonte SE sono in realtà i pianeti Giove e Venere. Il massimo avvicinamento è stato raggiunto il 22 gennaio a poco più di 2° (ma il palcoscenico era tutto per l'eclissi di luna) . La vicinanza è naturalmente solo prospettica, Venere si trova a 123 milioni di km da noi mentre Giove è assai più lontano, a 890 milioni di km. Nella mattina del 31 gennaio, fra di essi si troverà una sottile falce di luna. - Per saperne di più link.

Record di favonio in gennaio

19-01-2019 autore: Paolo Valisa

In dicembre e nel mese di gennaio, fino al giorno 18, abbiamo assistito ad una situazione meteorologica bloccata con prevalenti correnti settentrionali che hanno portato frequenti fenomeni di favonio a sud delle Alpi. A Varese il favonio ha soffiato per 138 ore in gennaio, superando il record precedente di 131 ore dei mesi di gennaio del 2005 e del 2017. Il record assoluto spetta però al mese di marzo 2012 quando il vento secco e mite da Nord ha soffiato per 184 ore. Tutti i dettagli nella nostra pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Pronti per l'eclisse di luna?

18-01-2019 autore: Luca Buzzi

Lunedì mattina, dalle ore 5.41 alle ore 6.43, sarà visibile un'eclissi totale di Luna. Per avere maggiori informazioni su come osservarla, visitate la nostra pagina dedicata! La prossima eclissi totale di Luna ben visibile dall'Italia sarà solo nel 2025. - Per saperne di più link.


Posti esauriti per l'eclisse di luna

16-01-2019 autore: Luca Buzzi

L'evento "Colazione in Osservatorio" per l'eclisse di Luna del 21 gennaio ha avuto un eccezionale successo, pertanto i posti si sono esauriti nell'arco di appena 24 ore. Ci scusiamo con le persone che non potranno venire, e vi rimandiamo ai nostri prossimi appuntamenti. - Per saperne di più link.


Cronanca meteo e statistiche climatiche di dicembre

14-01-2019 autore: Paolo Valisa

Il mese di dicembre a Varese è stato 1°C più caldo della media del trentennio (1981-2010), grazie alla persistente presenza dell'anticiclone atlantico soprattutto nella prima e terza decade del mese, che ha favorito venti settentrionali con episodi di favonio e pochissime precipitazioni. Solo 2 cm di neve a Varese e 4 cm a Campo dei Fiori. Buon innevamento solo sulle Alpi di confine. Negli anni recenti, la siccità in dicembre si è verificata con una certa frequenza, nel 2012 (4.5 mm), 2016 (1.2 mm) e 2017 (5.6 mm). Condizioni di favonio si sono protratte per 85 ore. Dal 1992 solo il 2001 (94 h) e il 2010 (107 h) avevano fatto registrare un favonio più frequente. - Per saperne di più link.

Colazione in osservatorio per l'eclisse di luna

14-01-2019 autore: Luca Buzzi

Lunedì 21 gennaio sarà osservabile dall'Italia un'eclisse totale di Luna, e per l'occasione abbiamo organizzato un evento speciale: "Colazione in Osservatorio". Il ritrovo è fissato per le 5 del mattino in Osservatorio; spiegheremo il fenomeno delle eclissi, e dopo aver visitato la nostra cupola scientifica, andremo all'esterno per l'osservazione astronomica ai telescopi. Poi, a partire dalle ore 6.30, colazione con caffè, tè e brioches! Per prenotare scrivere a: astrogeo@astrogeo.va.it - Per saperne di più link.

La seconda epifania più calda

08-01-2019 autore: Paolo Valisa

Le correnti da Nord che persistono dalla vigilia di Natale, hanno alzato le temperature anche all'Epifania grazie al favonio. L'epifania del 2019 è così risultata la seconda più calda degli ultimi 50 anni con massima a varese di 14.2°C. Temperature più alte si erano registrate solo nel 2013 con 19°C. La media delle massime per questo periodo dovrebbe essere di solo 5.7°C. tutti i dettagli nelle nostre pagine di statistiche. - Per saperne di più link.



1996-2017 © - Società Astronomica G.V. Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli