Equinozio di primavera 20 marzo

20-03-2020 autore: Paolo Valisa

Il 20 marzo alle ore 4:49 del mattino è l'istante dell'equinozio di primavera che quest'anno è arrivato con un giorno di anticipo a causa del giorno in più di febbraio (bisestile). Il sole attraversa l'equatore celeste da Sud a Nord e fino al 22 settembre scalderà maggiormente l'emisfero settentrionale. Nel giorno dell'equinozio il sole transita allo zenith all'equatore, sorge esattamente ad Est e tramonta esattamente ad Ovest, mentre ai poli si trova per tutto il giorno esattamente sull'orizzonte. - Per saperne di più link.

Limitazioni al servizio per coronavirus

11-03-2020 autore: Paolo Valisa

Il Centro Geofisico Prealpino si adatta alle limitazione dei contatti previste dalla normativa per il contrasto alla diffusione del Coronavirus, e la presenza di un solo meteorologo sarà pevista tutti i giorni ma solo al mattino. Fino alle 22 è attiva la reperibilità, con attivazione del telelavoro, con trasferimento automatico di chiamata. Tutte le attività dell'Osservatorio Astronomico sono invece sospese. - Per saperne di più link.

Statistiche climatiche e cronaca meteo di febbraio

06-03-2020 autore: Paolo Valisa

Febbraio a Varese, e su buona parte dell'Europa, è stato il più caldo mai registrato. A Varese le temperature sono state 0.8°C più alte che nel 1990 e nel 1998 che stabilivano, a pari merito, il record precedente. Temperature elevate a causa di alte pressioni persistenti con zero termico che ha toccato 3600 m e due episodi di favonio con massime attorno a 20°C. Poca pioggia, solo 2.4 mm in città. Il bimestre gennaio-febbraio, con solo 7.4 mm di pioggia, è stato il secondo più asciutto di sempre, con un periodo senza precipitazioni significative dal 22 dicembre al 1 marzo (71 giorni). I dettagli nella pagina dedicata. - Per saperne di più link.

La siccità dell'inverno 2019-2020

27-02-2020 autore: Paolo Valisa

Sono ormai trascorsi 67 giorni dall'ultima pioggia significativa (22 dicembre) ma le statistiche mostrano che la siccità invernale a Varese non è infrequente. Negli ultimi 50 anni si sono verificati 39 periodi senza precipitazioni (< 3 mm) più lunghi di 30 giorni. I tre episodi più lunghi si sono verificati dal 3 Dicembre '88 al 21 Febbraio '89 (81 giorni), dal 22 Gennaio '97 al 20 Aprile '97 (89 giorni) e dal 28 novembre 1980 al 14 marzo 1981 (110 giorni). La siccità dell'inverno 2019-2020 si posiziona al quarto posto, per durata, precedendo quella del novembre-dicembre 2016 (65 giorni). Tutti i dettagli nella nostra pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Fioriture in anticipo

15-02-2020 autore: Paolo Valisa

E' raro che a Varese le mimose fioriscano entro l'8 marzo, ma fioriture a metà febbraio sono davvero eccezionali. La foto del 14 febbraio illustra un bellissimo esemplare in piena fioritura a Casbeno. In questa prima parte di febbraio il clima è stato particolarmente mite, ben 3.5°C sopra la media con temperature massime che hanno perfino superato i 20°C (il giorno 3). La media delle temperature massime dei primi 15 giorni di febbraio dovrebbe essere di soli 8°C, ma questo valore è stato finora superato in tutte le giornate del mese. - Per saperne di più link.

Cronaca meteo e statistiche climatiche di gennaio

15-02-2020 autore: Paolo Valisa

Il mese di gennaio a Varese è stato 1.4°C più caldo della media del trentennio di riferimento (1981-2010), con persistenza di alte pressioni dall'Atlantico e N-Africa, che hanno impedito l'arrivo di perturbazioni. La pioggia è stata quindi quasi assente, totalizzando solo 5 mm in città. La neve a Campo dei Fiori ha raggiunto appena un totale di 2.5 cm. Si tratta del sesto gennaio meno piovoso dal 1966. Nel 2000 fu completamente asciutto. Fioritura del nocciolo sulle Prealpi in anticipo di 15 giorni. Il più caldo di sempre a scala globale con devastanti incendi in Australia. - Per saperne di più link.

I giorni della merla

28-01-2020 autore: Paolo Valisa

Secondo la tradizione popolare, i giorni della merla (29-30-31 gennaio), sarebbero i più freddi dell'anno. Secondo le statistiche in realtà i giorni più freddi dell'inverno cadono nella prima decade del mese e per la merla le temperature già sono risalite di circa un grado. Quest'anno la merla sarà piuttosto mite, grazie a correnti che portano aria mite dall'Atlantico, sul bordo dell'anticiclone. Le massime oscilleranno attorno a 10°, circa 3°C al di sopra della norma stagionale. Per tutti i dettagli si può consultare la nostra pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Nebbie in valpadana e isola di calore

08-01-2020 autore: Paolo Valisa

La bellissima immagine del satellite TERRA della Nasa mostra il mare di nubi sulla pianura padana questa mattina, 8 gennaio, provocato dal ristagno dell'aria fredda (e degli inquinanti) sotto l'inversione termica (quota 0°C fino a domani sera a 3000 m!). L'sola di calore dell'aggregazione urbana di Milano, dovuta alle dispersioni termiche, è però sufficiente per dissolvere parzialmente le nebbie sulla città. - Per saperne di più link.

Cronaca meteo e statistiche climatiche di dicembre

06-01-2020 autore: Paolo Valisa

Il mese di dicembre è stato 2°C più caldo della media del trentennio (1981-2010), al quinto posto tra quelli più caldi, grazie a correnti umide e miti da SW con piogge di stampo autunnale dal 15 al 22 ed alta pressione a inizio e fine mese. La pioggia è stata molto abbondante, oltre il triplo della media (316%) e dicembre 2019 si posiziona al secondo posto tra quelli più piovosi, dopo il 2014 (302 mm). Una sola nevicata a Varese il giorno 13 con 5 cm. Altrimenti la neve è caduta solo oltre 1800-2000 m. - Per saperne di più link.

Stelle cadenti quadrantidi

04-01-2020 autore: Paolo Valisa

All'alba del 4 gennaio si verifica quest'anno il massimo di frequenza delle stelle cadenti quadrantidi, che si irradiano dall'antica costellazione del Quadrante Murale, oggi appartenente alle stelle del Bootes. Alcune decine di meteore all'ora possono essere osservate nelle notti del 4 e 5 gennaio, preferibilmente nelle ore prima dell'alba. Questo sciame meteorico è legato alla frammentazione di una cometa osservata nel 1490 dagli astronomi Cinesi e resterà attivo fino al 12 gennaio. - Per saperne di più link.

Rendiconto climatico 2019

01-01-2020 autore: Paolo Valisa

E' disponibile il rendiconto climatico del 2019 a Varese. Il 2019 è risultato l'anno più caldo dal 1967, superando il record del 2017. Tutti i mesi oltre la media ad eccezione del mese di maggio. L'inverno è stato secco e ventoso con incendi e poca neve (10 cm a Varese il primo febbraio). L'estate è stata caldissima con due ondate di calore (è la seconda più calda dopo quella del 2003) e ha fatto segnare il 27 giugno i nuovi record assoluti di temperatura per Varese (36.8°C la massima più alta e 27.0°C la minima più alta). Le piogge (1323 mm) sono state solo l'84% della media ma con un mese di novembre particolarmente piovoso, in cui intense correnti di scirocco hanno portato piogge da sbarramento con un totale di ben 417 mm (quarto più piovoso). - Per saperne di più link.



1996-2017 © - Società Astronomica G.V. Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli