Stratwarming porterà ondata di gelo?

20-02-2018 autore: Paolo Valisa

A partire dal 13 febbraio si è verificato un notevole riscaldamento della stratosfera (stratwarming), che potrebbe frammentare il vortice polare e permettere la discesa di aria molto fredda a medie latitudini. Da lunedì 26 è infatti previsto l'arrivo di aria gelida siberiana sull'Europa centrale e sulle Alpi ma le previsioni restano incerte. Nei prossimi giorni le previsioni saranno sempre più precise. Per tutti i dettagli abbiamo preparato una pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Calabrosa a campo dei fiori

20-02-2018 autore: Paolo Valisa

Nella notte tra 19 e 20 febbraio vento molto umido da SE ha soffiato sulla vetta del Campo dei Fiori, immersa nelle nuvole a -4°C. In queste condizioni l'umidità e le goccioline sopraffuse nell'aria si sono ghiacciate sugli alberi e al suolo formando cristalli di brina che si sono accumulati nella direzione di provenienza del vento. Il fenomeno prende nome di calabrosa. - Per saperne di più link.

Cronaca meteo e statistiche climatiche di gennaio

06-02-2018 autore: Paolo Valisa

Gennaio è stato 2.2°C più caldo della media (1981-2010) e con piogge nella norma, perlopiù di stampo autunnale nei giorni 6-9 e 25-27, accompagnate da aria mite mediterranea. Così a Varese non è arrivata la neve e a Campo dei Fiori solo 3 cm. La neve è stata invece molto abbondante sulle Alpi, frequentemente investite da perturbazioni da Nord con ricaduta favonica sulle Prealpi. Un fronte freddo ha concluso la fase piovosa dei giorni 6-9 con qualche temporale, assai raro per la stagione. - Per saperne di più link.

Giorni della merla

29-01-2018 autore: Paolo Valisa

Secondo la tradizione, gli ultimi 3 giorni di gennaio sarebbero i più freddi dell'anno. In realtà le temperature più basse dell'inverno si misurano solitamente all'inizio di gennaio. Quest'anno la merla non sarà fredda, poichè trascorrerà sotto l'alta pressione atlantica che porterà nebbie in pianura ma clima molto mite in montagna (0° a 2700m) e sulle Prealpi il 29 e 30. Il 31 i cieli saranno più nuvolosi e caleranno le temperature anche in montagna. Per tutti i dettagli statistici consultate la pagina dedicata. - Per saperne di più link.

Nuova veste grafica bollettino

26-01-2018 autore: Paolo Valisa

Da oggi il bollettino meteorologico sul nostro sito cambia formato grafico e si arricchisce di contenuti. Le cartine sono più grandi e leggibili e differenziate tra mattina e pomeriggio (ringraziamo Ambra Jane Lovisolo). Le finestre sono responsive e si adattano alle dimensioni dei monitor dei dispositivi portatili come tablet e smartphones (ringraziamo Luca Ghirotto ). Inoltre è presente il meteogramma dei principali parametri meteorologici per Varese. - Per saperne di più link.

Inizia la stagione dei pollini

24-01-2018 autore: Paolo Valisa

Quest'anno la stagione dei pollini è cominciata in anticipo a causa delle temperature di 3 gradi sopra la media delle prime due decadi di gennaio. I fiori di nocciolo sono comparsi già attorno al giorno 10 del mese e ora le concentrazioni di questi pollini sono alte. Al nocciolo si affiancano anche l'Ontano e il Cipresso. - Per saperne di più link.

Cronaca meteo e statistiche climatiche di dicembre

10-01-2018 autore: Paolo Valisa

Quest'anno dicembre è stato più freddo della media di 0.7°C con perturbazioni dal N-Europa che hanno portato la neve fino a Varese. L'anticiclone atlantico ha portato un periodo di tempo stabile dal 18 fino a Natale. La neve è caduta abbondante in montagna e nelle valli il giorno 27. Nel complesso le precipitazioni sono state del 73% superiori alla norma. - Per saperne di più link.

Corrente a getto investe le alpi da nw

03-01-2018 autore: Paolo Valisa

Il 3 e 4 gennaio la corrente a getto, fiume d'aria che scorre alle medie latitudini attorno ai 10 km di altitudine, si dirige verso le Alpi da WNW come mostra la mappa del vento a 300 hPa. I venti in alta montagna sono tempestosi e le perturbazioni sono addossate alle Alpi settentrionali con nevicate. Parte delle nuvole valicano la barriera montuosa e interessano anche le Prealpi con possibilità di nevischio oltre 1000m, rare piogge o asciutto a quote inferiori. - Per saperne di più link.



1996-2017 © - Società Astronomica G.V. Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli