Rendiconto meteorologico di Luglio 2021 a Varese

a cura di P. Valisa

Il mese di luglio a Varese quest'anno è stato fresco e piovoso. Se si considera come riferimento l'ultimo trentennio 1991-2020, la temperatura media risulta di 0.6°C inferiore, e per trovare un luglio con temperature più basse bisogna risalire al 2014 , che fu di 0.9°C ancora più fresco. Nella classifica dei mesi di luglio più caldi dal 1967, si trova al trentesimo posto.
Tuttavia su scala globale luglio 2021 è stato il più caldo mai registrato secondo i dati pubblicati dalla NOAA, fin dal 1880. La temperatura combinata delle terre emerse e degli oceani è stata di 0,93°C al di sopra della media del XX secolo.
I temporali numerosi (ben 10 presso il CGP) e intensi hanno portato un totale di pioggia di 298 mm (quasi il triplo della media), secondo solo al 2014 (308 mm) e appena superiore al 2009 (291 mm).

Violenti temporali si sono abbattuti sul Varesotto il giorno 28. Particolarmente colpito il versante meridionale del Campo dei Fiori con esondazione del torrente Tinella a Luvinate e allagamenti a Gavirate nei quartieri Arminio, Pozzolo e Trinità. Allagata anche la centrale via Volta con esplosione dei tombini. (foto giorno 28 luglio 2021 - Gavirate quartire Arminio - Varesenews )

Il mese inizia con bel tempo estivo sotto l'anticiclone delle Azzorre, tuttavia il giorno 3 aumenta la nuvolosità per l'arrivo di una perturbazione atlantica che porta temporali nel pomeriggio del giorno 4. In serata si rasserena e si osservano rare nubi nottilucenti .
Nei giorni 5 e 6 torna l'anticiclone dal N-Africa verso i Balcani e riporta tempo soleggiato ma più umido con correnti da SW. Nella serata del giorno 7 arriva una perturbazione dalla Francia, associata ad una saccatura depressionaria che si abbassa dalle Isole Britanniche con forti temporali. A Schiranna raffiche di vento fino a 118 km/h con danni a barche e pontili. Il giorno 8 al mattino forti temporali interessano il basso Verbano (Angera Ispra, Besozzo) e la Val Cuvia. Si segnala grandine fino 3-4 cm a Besozzo e Orino. Nel pomeriggio temporali con grandine e nubifragi a Varese, allagamenti a Buguggiate. Nel milanese grandine di grandi dimensioni distrugge automobili a Peschiera Borromea e Rozzano.
Dopo i temporali torna per alcuni giorni l'alta pressione dall'Atlantico e dal Mediterraneo con tempo soleggiato, caldo secco e gradevole nei giorni 9, 10 e 11. A tratti anche ventilato da Nord. Il giorno 12 si annuvola nel pomeriggio per l'avvicinamento di un vortice depressionario dalla Francia che attraversa il N-Italia il giorno 13 con forti temporali sparsi, rovesci intensi su tutto il Varesotto, grandinate fino 8-10 mm (Orino) e locali forti raffiche di vento (scoperchiato hangar a Locarno); una frana di fango interrompe la strada tra Brinzio e la Rasa di Varese.
Nei giorni successivi il minimo di pressione va colmandosi mentre si sposta verso Sud e il tempo migliora con tempo in parte soleggiato, e ancora qualche temporale montano fino al giorno 16. Sull'Europa centrale il forte e prolungato maltempo porta estese alluvioni in Nord-Reno, Vestfalia, Belgio e si contano purtroppo circa 200 vittime.
Dal giorno 16 al 21, l'alta pressione si estende dal Marocco, attraverso l'Iberia, verso le Isole Britanniche e ne risultano orrenti settentrionali verso le Alpi con un periodo di bel tempo estivo, con temperature massime verso 30°C e zero termico attorno a 4000 m. Il 22 e 23 l'anticiclone si indebolisce ed aumenta l'umidità e l'instabilità con ancora giornate soleggiate ma aumento della tendenza a qualche temporale di calore.

I temporali del giorno 8 agosto hanno portato importanti grandinate, con diametri fino a 3-4 cm. In questa foto la situazione a Besozzo (foto Varesenews )

Deciso cambimento dal 24 a causa di correnti umide da SW, sospinte da una bassa pressione sulla Manica. Temporali forti e diffusi il 25 (forte grandinata Locarno-Avegno, tetto scoperchiato a Gallarate, grandinate abbondanti con strade imbiancate Lecco, h15 nubifragio a Varese e allagamenti, grandine a Orino fino 30 mm).
I temporali proseguono intensi anche nei giorni successivi. Il 26 in particolare su Valcuvia e Valganna. Il 27 nubifragi interessano il Mendrisiotto, il Lario (colate fango, interrotta SS Regina, a Cernobbio esonda torrente Breggia e distrugge il lungolago) e anche il Varesotto con allagamenti (Varese via Peschiera). Il 28 piogge battenti sul medio Varesotto (Brinzio 89mm, Cuvio 82 mm, Ganna=141 mm) e a ridosso del Campo dei Fiori. Esonda il torrente Tinella a Luvinate ed estesi allagamenti interessano Gavirate (frazioni Armino, Pozzolo e Trinità), Brusimpiano e Cuvio dove esonda il torrente Broveda.
Il 29 e 30 tempranea rimonta dell'anticiclone dal Mediterraneo con tempo più soleggiato ma nell'ultimo giorno del mese un'altra saccatura depressionaria sull'Europa occidentale porta correnti umide meridionali che alimentano forti temporali, con grandine a Varese e Arcisate e rovesci particolarmente intensi a Lazzate.

Dati Statistici a Varese:

COPERTURA PRECIPITAZIONI
gg.
SERENI
gg.
VARIABILI
gg.
COPERTI
ore di
SOLE
MEDIA
25 anni
mm
caduti
MEDIA
(1965-2017)
diff. gg.
PIOGGIA >0.9mm (media)
temporali (media) NEVE (gg)
8 8 15 251 262.5 298 106.7 191.3 13 (6.9) 10 (5) 0 cm (0)

Bilancio pluviometrico dall'1.01.2021 al 31.07.2021 (anno solare 2021) = -78.1 mm
Bilancio pluviometrico dal 1.12.2020 al 31.07.2021 (anno meteorologico 2021) = -31.7 mm


TEMPERATURA (gradi Centigradi)
media
mese
MEDIA
87-2006
MEDIA
67-86
Max
mese

g.no
min
mese

g.no
Max
stor.

anno
min
stor.

anno
23.0 23.5 22.2 31.7 18 13.6 14 36.5 21/7/1983 8.5 4/7/1979

Nota: per il periodo 1965-2021 dati rilevati dal CGP, stazione via Andrea del Sarto - Varese alt. 410 m slm.
Per dati antecedenti si fa riferimento a M. Moja "Ricerca Statistica sugli Elementi Meteorologici sul clima di Varese"-1954

Immagini del mese



Mentre sul N-Italia il mese di luglio è stato relativamente fresco, grandi ondate di calore hanno interssanto ampie porzioni del nostro pianeta, tanto che luglio 2021 su scala globale è risultato il più caldo dall'inizio delle misurazioni nel 1880 (fonte NOAA ) con temperatura media di 0,93°C al di sopra della media del XX secolo.



Un temporale si è abbattuto il giorno 7 agosto sul lago di Varese con violente raffiche di vento che hanno raggiunto i 118 km/h misurati dall'anemometro installato presso la sede dei canottieri. Molti danni, barche rovinate e pontili divelti. (foto P. Valisa - CGP)



Ancora una testimonianza di violente grandinate del giorno 8 agosto da Orino. Grandinate ancora più violente si sono verificate a Sud di Milano, a Rozzano, Melegnano e Peschiera Borromea con danni ingenti. (foto E. Bignone - Società Astronomica Schiaparelli)



A Varese il temporale dell'8 agosto ha portato grandine ma soprattutto un nubifragio con allagamenti nel rione di Buguggiate (foto P. Valisa - CGP - giorno 8 agosto - Masnago VA)



L'aspetto a mammella ("mammatus") della parte inferiore dell'incudine di un temporale il giorno 14 agosto (foto M. Colaone da Appiano Gentile verso NE)



L'incudine di un Cumulonembo lontano spazzata da forti venti in quota svetta sopra la nuvolosità cumuliforme sopra im monti del lago Maggiore (Foto P. Valisa - CGP - da Campo dei Fiori - giorno 16 luglio)



Dopo i violenti temporali del giorno 28, il fango portato dall'intenso ruscellamento in Valganna, colora il laghetto di Ganna. Una frana di fango, sull'altro versante, ha interrotto la strada provinciale tra Brinzio e la Rasa (foto A. aletti - Società Astronomica Schiaparelli)



1996-2021 © Società Astronomica G.V.Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli