Le ondate di calore

a cura di Paolo Valisa, aggiornamento 2 agosto 2019

La situazione meteorologica estiva sulla conca padano-alpina è notoriamente caratterizzata dalla presenza di masse d'aria a lenta circolazione, per effetto dell'anticiclone atlantico o di quello che dal N-Africa sale verso il Mediterraneo, interessando le Alpi per raggiungere talvolta persino l'Europa settentrionale. Mentre l'anticiclone atlantico (o delle Azzorre) è più variabile e apporta aria oceanica non eccessivamente calda e frequentemente intercalata da temporali, l'anticiclone Africano puo' formare un blocco stazionario per molti giorni (circolazione in quota a forma di "omega" o "omega blocking") e dare luogo a delle vere e proprie ondate di calore prolungate. L'esempio più rappresentativo è stato quello del mese di Agosto 2003 con caldo e afa record su tutta Europa. Nei primi 15 giorni del mese la temperatura massima a Varese fu sempre sopra i 30 gradi. L'indice di calore nelle grandi città superò i 40-45 gradi con emergenza per la salute degli anziani, colti da malori in Francia a migliaia. Numerosissimi incendi si verificano in tutta Italia.
Altre ondate di calore negli anni recenti, sono divenute via via più frequenti e si sono verificate anche nel Maggio 2009, Luglio 2010 , Agosto 2011 , Settembre 2011 e Agosto 2012 , Luglio-agosto 2013 e giugno 2014, unico periodo caldo di un'estate eccezionalmente piovosa.
Dopo l'anomalia dell'estate 2014, le ondate di calore si sono ripresentate all'inizio di giugno e in luglio 2015 che diviene il mese più caldo di sempre con 27.3°C di temperatura media, superando anche il caldissimo agosto 2003. L'ondata di calore del luglio 2015 si è prolungata ininterrottamente per ben 26 giorni con massime > 30°C e punte di 35.7°C. Altre ondate di calore si ripetono nel 2017 a metà giugno e ad inizio agosto (11 giorni, max 36.3°C).
Nel 2018 l'ondata di calore interessa fine luglio e agosto fino al giorno 9 con punte di 34°C a Varese.
Nel 2019 un'ondata di calore si verifica dal 24 giugno al 8 luglio e viene superata la temperatura massima assoluta a Varese il 27 giugno con il valore di 36.8°C (record precedente 36.5°C del 21 luglio 1983). Il giorno 28 viene anche stabilito il record per la temperatura minima più alta con 27°C.

Carta meteorologica prodotta dal Centro Europeo per le Previsioni a Medio Termine (ECMWF) che illustra una tipica situazione di ondata di calore su Mediterraneo e regione alpina (26 luglio 2019). L'alta pressione, identificata dalle isobare a 500 hPa e dalle alte temperature a 1500m (in rosso), risale dal Nord Africa fino all'Europa centrale e talvolta Inghilterra o Scandinavia.
Le deboli correnti da SW apportano umidità dal Mediterraneo. Due circolazioni depressionarie si formano ad Est e ad W dell'alta pressione e le correnti assumono una circolazione a W, particolarmente duratura.


D'altra parte è proprio durante la stagione estiva che a Varese si è verificato il maggior aumento delle temperature dagli anni '60 ad oggi (ben 3.5 gradi in 50 anni) e periodi prolungati con temperature molto al di sopra delle medie divengono quindi più frequenti.
Nel grafico che segue sono illustrati dal 1997, i giorni con temperatura superiore a 30 gradi a Varese compresi tra il primo maggio ed il 30 settembre. Si nota come le ondate di calore siano sempre più frequenti dopo il 2003. Nel mese di Luglio si sono ripeture presentate negli anni recenti nel 2011, 2009 e 2000 oltre che nel 2003. Nel 2006 temperature superiori a 30 gradi si sono misurate anche nel mese di settembre.

I periodi con temperature maggiori di 30 gradi dal 1997, dall'archivio meteo-climatico del CGP.

Elenco delle ondate di calore a Varese

a cura di Paolo Valisa, aggiornamento 2 agosto 2019

Abbiamo compilato una tabella con i periodi di almeno 10 giorni consecutivi con temperature massime superiori a 30°C.

Ondate di calore a Varese (sequenze di almeno 10 giorni con Tmax > 30°C)
ANNO PERIODO DURATA (gg) T max
1983 Dal 18 luglio al 1 agosto 15 36.5°C
1984 Dal 22 luglio al 5 agosto (salvo 25 lug solo 29°C) 15 34.5°C
1988 Dal 7 al 18 agosto 12 33°C
1991 Dal 2 al 13 agosto 12 32°C
1992 Dal 31 luglio al 9 agosto 10 33°C
1994 Dal 23 luglio al 7 agosto (salvo giorno 1 agosto solo 27°C) 16 34°C
1995 Dal 19 al 28 luglio 10 33°C
2003 Dal 9 al 27 giugno (salvo giorno 17 solo 24.5°C) 19 35°C
2003 Dal 1 al 14 agosto 14 36°C
2006 Dal 19 giugno al 5 luglio 17 34°C
2010 Dal 30 giugno al 22 luglio (salvo giorno 8 luglio 29.5°C) 23 33°C
2011 Dal 16 al 26 agosto 11 34°C
2012 Dal 25 luglio al 4 agosto e dal 15 al 25 agosto 10+11 34°C
2013 Dal 19 luglio al 6 agosto 19 34.5°C
2015 Dal 30 giugno al 25 luglio 26 35.7°C
2017 Dal 10 al 26 giugno (salvo giorno 18 solo 29.2°C) 17 33.7°C
2017 Dal 28 luglio al 7 agosto 11 36°C
2018 Dal 23 luglio al 11 agosto 20 34.1°C
2019 Dal 25 giugno all'8 luglio 15 36.8°C
2019 Dal 17 al 26 luglio 10 36.0°C

E' difficile stilare una classifica delle ondate di calore, poichè differiscono per durata e intensità. Inoltre le giornate consecutive con temperatura >30°C possono essere un criterio fuorviante perchè basta un giorno con temporale e temperatura più bassa per interrompere una serie altrimenti molto lunga, come fu quella dell'agosto 2003.
Proponiamo quindi una classifica delle settimane con media delle temperature massime più alta:

Le settimane più calde
Dal giorno Media delle massime Massima assoluta
17 luglio 2015 34.7 35.7
8 agosto 2003 34.5 36.0
26 giugno 2019 34.4 36.8
20 luglio 2006 34.4 36.0
31 luglio 2017 34.1 36.3
20 luglio 2019 33.9 36.0
31 luglio 2018 33.6 34.1
10 giugno 2003 33.1 35.0
31 luglio 2013 33.1 34.5
19 agosto 2011 33.1 34.0
16 agosto 2012 32.9 34.0
2 agosto 1994 32.4 34.0
15 luglio 2007 32.4 33.5
26 luglio 1983 32.3 35.0
8 giugno 2014 32.3 34.0
5 agosto 2015 32.2 34.9
12 agosto 1988 32.1 33.0



1996-2019 © Società Astronomica G.V.Schiaparelli:
L'uso di testi, immagini e dati numerici è consentito solo per consultazione e scopo personale.
Per ogni altro utilizzo richiedere autorizzazione a: Società Astronomica G.V.Schiaparelli